La Band per il progetto "Musicamagica"

Giancarlo De Paolis

Basso

Giancarlo De Paolis

 

Contrabbassista, bassista elettrico, compositore ed arrangiatore, nato a Roma il 16/02/1959.

STUDI: diploma di maturità scientifica, studi di contrabbasso presso il Conservatorio "A. Casella" de L'Aquila col Maestro Vincenzo Bellini, poi al Conservatorio "Santa Cecilia" a Roma col M.° Corrado Penta, e successivamente lezioni private sotto la guida del M.° Francesco Fraioli con il quale ha conseguito il Compimento Inferiore di Contrabbasso presso il Conservatorio di Pesaro. Studi di composizione e arrangiamento coi Maestri: Bruno Tommaso, Marco Tiso, Giancarlo Gazzani, Piero Umiliani.

ATTIVITÀ PROFESSIONALE: nel 1986-87 svolge attività concertistica in Italia ed in Germania col Complesso da Camera della Associazione Organistica Aquilana, partecipando alla prima esecuzione della "Cantata in onore di Celestino V" del Maestro Aurelio Jacolenna, tenutasi presso la Basilica di Collemaggio in L'Aquila e trasmessa dalla Rai.
Nel 1987 partecipa come strumentista ed arrangiatore alla serie teatrale "I Tre Moschettieri" in scena presso il Teatro Stabile de L'Aquila per le regie di: Beppe Navello, Gigi Proietti, Mario Missiroli, Franco Scaparro e Ugo Gregoretti.
Nel 1987/88 è assistente direttore del M.° Bruno Tommaso durante le edizioni dei Seminari Musicali Siena Jazz, partecipando alla realizzazione del repertorio delle orchestre dei seminari.
Nel 1989 vince il Concorso Internazionale di Arrangiamento e Composizione per Orchestra Jazz di Barga (Lucca) con un arrangiamento del brano "Harlequin" di Wayne Shorter, collabora alla realizzazione delle musiche e dei balletti dello spettacolo televisivo "Finalmente venerdì" prodotto e trasmesso da Canale 5, con Jhonny Dorelli e Heather Parisi orchestra diretta da Claudio Martelli; insegna contrabasso e basso elettrico presso le scuole di musica "Saint Louis" e "Donna Olimpia" di Roma.
Nel 1990-91 compone e realizza per la Rai le musiche dello sceneggiato radiofonico "Giannettino" tratto dal romanzo di Collodi; insegna contrabasso, basso elettrico e armonia presso la scuola di musica "Mississippi" di Roma
Nel 1991-92 è assistente direttore del M.° Bruno Tommaso collaborando alla direzione  dell'orchestra "Zètema"  di  Matera come Assistente Direttore,  dove inoltre segue   il  "Corso   di  qualificazione professionale per strumentisti ed operatori culturali".
Nel 1992 pubblica un brano originale "Hyaline Implications", inserito in un compact disk nel quale sono presenti come solisti ospiti Steve Lacy e Glenn Ferris; suona con la "A.D.E. Classico Orchestra" di Paolo Damiani, partecipando al Festival Internazionale di ATINA JAZZ '92.
Dal 1992 al 1995 insegna basso elettrico, armonia e musica d'insieme presso la scuola "Officine Musicali Garbatella" di Roma.
Dal 1994 al 1999 insegna teoria, armonia e musica d'insieme presso "l'Università della Musica di Roma".
Nel 1995 prende parte alle produzioni teatrali "Isso essa e 'o malamente" e "Ragioniè voi dovete ragionà" con Vittorio Marsiglia (regia di Bruno Corbucci), e a più puntate della trasmissione "Radiouno Jazz" della Rai.
Dal 1995 al 1997 suona con l'orchestra "The Ghosts Of The Twenties" di Fabiano Pellini e Adriano Mazzoletti con la quale partecipa ai più importanti festivals e rassegne nazionali di jazz; collabora alla produzione  dei brani "Sola" (selezione Sanremo '96), "Al di là di questi anni" (terzo classificato Sanremo '96) e "Dentro di me"  (finalista Sanremo '97) di Marina Rei e Frank Minoia.
Nell'estate del '97 è regista e consulente musicale del programma radiofonico "Jazz di ieri e di oggi - speciale estate" prodotto da Adriano Mazzoletti e trasmesso da Radio RAI 3.
Nel gennaio del 2000 collabora alla produzione e all'arrangiamento del brano "Semplice sai" di Jenny B. e Frank Minoia, primo classificato "Sanremo giovani 2000"; partecipa come contrabassista alla produzione teatrale "Pallottole su Brodway" al teatro Manzoni di Roma.
Successivamente continua lo studio del contrabbasso e del basso elettrico perfezionandosi e partecipando a numerosi concerti in vari Jazz Club e Jazz Festival in tutta Italia.
Ha scritto arrangiamenti per le orchestre di: Gianni Basso, Siena Jazz, Marche Jazz Orchestra, Università del jazz di Terni, Scuola Popolare di Testaccio, Scuola Popolare di Donna Olimpia.
Ha suonato, fra gli altri, con: Nini Rosso, Mauro Maur, Cicci Santucci, Francesco Forti, Gianni Oddi, Massimo Urbani, Gianni Basso, Michele Iannaccone, Stelvio Cipriani, Lino Patruno, Fabiano Pellini, Bruno Lagattolla, Dan Barrett, Simon Wettenhall, Sunny Sunter.
Ha esperienza di produzione radiotelevisiva, computer music e sistemi MIDI, in particolare Cubase Steinberg.
Dal 2011 è ideatore e fondatore del quintetto "Top Five" di musica brasiliana e Jazz, con la cantante Donatella Daniele, il pianista Gennaro Incoronato, il chitarrista Danilo Tosti e il batterista Giulio Coviello.
Dal 2013 collabora col chitarrista e compositore Max Smeraldi.

DISCOGRAFIA:

- Nella Sala delle Arcate (CD-1992).
- The Ghosts Of The Twenties (CD-1996).

Roberto Serafini

Tastiere

Roberto Serafini

 

Nasce a Roma il 27 aprile 1968. La passione per la musica sboccia all'età di 11 anni individuando fin da subito nel pianoforte lo strumento che lo avrebbe accompagnato per tutta la sua vita.

Nel 1986 studia pianoforte con la prof.ssa Dionisia Manchè (suora Agostiniana di Ladispoli) e successivamente presso la scuola di musica Luca Marenzio - C.E.D.A.M. di Ladispoli. I suoi studi sono prettamente classici con una particolare predilezione per i compositori del romanticismo quali Beethoven, Chopin, Schumann.

Nel 1995 contribuisce alla fondazione del gruppo rock di ispirazione cristiana "DEUS MIHI DIXIT" con il quale suona fino al 1998 per poi ricongiungersi nel 2003 per un'altra stagione ricca di concerti che lo hanno visto calcare piazze e teatri del Lazio (Traiano di Civitavecchia), Abruzzo (Politeama Ruzzi di Vasto), Molise, Basilicata e Sicilia. Ha suonato con musicisti locali come Max Smeraldi, (chitarrista) Giulio Coviello e Diego Perna (batteristi), Tommaso Conti e Marco Angeli (bassisti).

Dal 2008 collabora con Max Smeraldi per la realizzazione, produzione e promozione del suo nuovo CD "Our Shadows".

DISCOGRAFIA:

- Our Shadows (CD-2009)

Sito personale: http://robertoserafini.webnode.it/

Fabio Napoli

Batteria

Fabio Napoli

Fabio Napoli: nato a Roma l'11 maggio 1971, comincia a suonare la batteria acustica nel 1984 come autodidatta. Studia il pianoforte per qualche anno facendo tesoro del solfeggio melodico applicandolo poi allo studio della batteria. Approfondisce la tecnica dello strumento studiando vari metodi quali: Tullio De Piscopo, Dante Agostini, Steve Shier, H. Eljy, Cristiano Micalizzi e altri sempre da autodidatta, avvalendosi poi dell'aiuto e degli insegnamenti di Giulio Coviello.Ha suonato con svariati gruppi musicali prediligendo la musica Pop, Funk-Jazz, Rhythm & Blues. Dal 2010 si dedica alla batteria elettronica. Suona con Max Smeraldi dal 2004.